Seguici anche su:

Santuario Maria SS. Assunta (Marina Serra)

La Chiesa, del XVI secolo, si affaccia sul mare, con un ampio spazio circostante, attorniato da una folta vegetazione. La costruzione sacra, molto antica, già esisteva prima delle invasioni dei turchi che, in una scorreria, la distrussero e buttarono nelle acque del mare le rovine e le immagini sacre. Si dice che l'immagine della Madonna sia stata riportata sulla nostra costa dalle onde del mare, dopo che i turchi avevano arso e distrutto tutto; non si ha però notizia di questa icona.

La chiesa ha uno stile semplice, sulla facciata principale una lapide in marmo, vicino alla porta d'ingresso, dove si legge che fu elevata a Santuario il 1° Novembre del 1950 (anno santo), da Mons. Ruotolo, per la proclamazione del dogma della Assunzione e in riconoscimento della devozione dei fedeli.

L'interno è formato da una piccola navata, con volta a stella; nella pala d'altare la tela raffigurante Maria SS. Assunta in cielo, con angeli, Sant'Antonio da Padova, Francesco d'Assisi, San Tommaso d'Aquino e San Giovanni Evangelista, di Paolo Fenoglio.; a sinistra, rispetto alla porta d'entrata, una tela che raffigura la Santa Vergine, su una mezzaluna e delle nuvole, circondata da angeli, sul paesaggio di Marina Serra. I dipinti sono copie, gli originali sono conservati in Chiesa Madre, per prevenire eventuali furti di queste opere di valore. Proseguendo la visita del Santuario, sulla sinistra si incontra un' epigrafe in marmo, fatta erigere dalla principessa di Tricase, Antonietta Melodia, per devozione alla Vergine, da lei invocata la sera del 30 dicembre 1882, a seguito di una caduta da cinque metri, dalla quale uscì incolume.

L' altare maggiore, in pietra leccese, è sollevato su due gradini in marmo. Sormonta il ciborio un'immagine della Madonna, su cui si trova una croce per altare in ottone. All'interno è presente anche una bellissima statua policroma che raffigura Maria SS. Assunta in cielo.

Il rettore del Santuario è il parroco della Chiesa Madre, don Flavio Ferraro. Il Santuario è meta di continui pellegrinaggi per tutto l'anno; durante l'estate è frequentato da numerosi turisti e si festeggia solennemente l'Assunzione di Maria, tra il 14 e il 15 di agosto, con grande devozione e coinvolgimento da parte di tutte le parrocchie cittadine e di ogni turista e abitante del posto e dei paesi limitrofi.

Cresime 2018
L'arte e le Chiese